Tutto

DESIGNERS GUILD CODICE ETICO AZIENDALE

“L’obbiettivo primario della nostra filosofia aziendale basata sulla qualita’ in termini di design, prodotti e servizi e’ l’aspirazione al perseguimento e al rispetto dell’etica e della morale in ogni settore della nostra azienda”

- Simon Jeffreys, Chief Executive Londra, August 2014

Designers Guild si impegna al raggiungimento dei suoi obbiettivi attraverso lo svogimento delle attivita’ nel rispetto del codice etico aziendale. Di seguito alcuni esempi:

Il nostro impegno nel rispetto del codice etico aziendale

Designers Guild si impegna a controllare il suo ciclo produttivo dalla fase iniziale di creazione del prodotto a quella finale di smaltimento del materiale in modo tale da migliorare il contesto lavorativo sia per i suoi fornitori che, laddove possibile, per i suoi clienti.

Le nostre risorse

I dipendenti e i collaboratori Designers Guild svolgono le loro attivita’ con onesta’, integrita’ e collaborazione. Inoltre, ricercando risorse in ogni parte del mondo, l’azienda intrapende e persegue rapporti commerciali solamente con i fornitori che adottano la sua stessa filosofia e etica morale. Designers Guild infatti visita e ispeziona personalmente le sedi dei suoi fornitori e ne controlla le loro attivita’, la loro forza lavoro e i loro processi di produzione. L’azienda e’ registrata a SEDEX cosi’ come i fornitori che collaborano con essa. La compagnia controlla le sue fonti produttive fin dal momento iniziale e le riesamina continuamente.

Designers Guild predilige stabilimenti di grandi dimensioni in modo tale da poter assicurare condizioni lavorative vantaggiose ai suoi dipendenti e conferma il massimo impegno nel garantire che non si verifichino ne’ condizioni di sfruttamento minorile ne’ nessun altro tipo di sfruttamento all’interno di tali strutture.

Ecologia

La maggior parte dei prodotti Designers Guild, in particolare tessuti e carte da parati, sono costitituiti da fibre naturali e sono riciclabili. L’azienda ha recentemente introdotto la raccolta di cotone attraverso l’upcycling, un processo di riciclaggio che non utilizza idrocarburi durante la lavorazione. Da un punto di vista della sicurezza, i fornitori Designers Guild rispettano le normative previste dalla regolamentazione COSHH e sono costantemente alla ricerca di valide alternative etiche all’ampia lista di sostanze chimiche vietate. Questo impegno riguarda anche le direttive di smaltimento dei materiali di scarico e l’intero ciclo vitale delle risorse.

Salvaguardia dell’ambiente

La sede direzionale Designers Guild, il centro di distribuzione e quello logistico sono stati realizzati secondo dei progetti di riduzione dei consumi energetici che utilizzano soluzioni come l’uso di luce naturale o sistemi di illuminazione a basso consumo.

Designers Guild ha introdotto un’ attrezzatura di riciclaggio in conformita’ al Pure Planet Recycling, che permette che tutti i cartoni e la carta da imballaggio vengano compattati e riciclati e che sia la plastica che il legno siano riciclati separatamente. Il materiale di scarto prodotto viene invece trasformato in RDF, un combustibile ottenuto dai rifiuti solidi urbani.

Tutte le apparecchiature informatiche sono riciclabili cosi’ come lo sono quelle per le telecomunicazioni come i cellulari superflui che vengono donati in beneficienza.

I tessuti in esubero sono devolti in beneficienza alle associazioni di volontariato per bambini come Children's Scrap Project mentre gli scarti di tessuti o di fine produzione sono riciclati secondo il metodo dell’upcycling.

La nostra opera di volontariato principale e’ stata quella che, tramite l’associazione Oxfam, ha permesso la realizzazione di una scuola nella Repubblica Democratica del Congo.

Stai navigando sul sito inglese dall'esterno: vuoi continuare?

Si prega di notare che attualmente e' possibile spedire solo ad indirizzi inglese e irlandesi.

Clicca qui per passare al sito locale